Stefano Travaglia e Federico Gaio le punte di diamante del Team di Serie A1

Vedere finalmente la serie A1 maschile a Massa Lombarda, senza dover chiedere ospitalità ad altre sedi, è il sogno che – salvo sorprese – tutti gli appassionati, in primis i dirigenti del Circolo Tennis, vedranno realizzarsi il prossimo autunno. Nel modulo di iscrizione inoltrato alla Federazione Italiana il 31 luglio, termine ultimo per formalizzare squadre e campi del massimo campionato, è infatti indicato chiaramente che gli incontri casalinghi si disputeranno sui campi in sintetico (PvcFlex ITF2 la denominazione della superficie) in via Fornace di Sopra, ovvero quelli della struttura fissa coperta che è in fase di ultimazione nell’area sportiva cittadina.

Per la terza avventura consecutiva in A1 zhizhen zhang-20180708-WA0006 (le prime due hanno visto il team romagnolo conquistare la salvezza senza passare dai play-out) le punte di diamante della formazione capitanata da Michele Montalbini, in grado come pochi di gestire la rosa e mettere a loro agio i giocatori, compatibilmente con gli impegni nel circuito, saranno i confermati Stefano Travaglia e Federico Gaio, 26enne nato a Faenza. Conferme anche per il 2.2 livornese Federico Maccari e i ragazzi che risultano ‘vivaio’, vale a dire i 2.4 Samuele Ramazzotti, Lorenzo Rottoli e Alessio De Bernardis, ai quali si va ad aggiungere il ritorno di Julian Ocleppo, classe 1997 (clasJulian Ocleppo CV5_0318 3sifica italiana 2.2), pure lui schierabile come ‘vivaio’. Non faranno più parte invece del team targato Oremplast Thomas Fabbiano (accasatosi al Parioli Roma) e Stefano Napolitano, così come novità significative ci sono anche sul fronte stranieri: al posto degli spagnoli Adrian Menendez Maceiras ed Enrique Lopez Perez è stato tesserato il cinese Zhizhen Zhang, 22 anni, al momento numero 385 Atp (2.1 classifica italiana).

Nell’allestire l’organico abbiamo dovuto fare delle scelte di carattere economico visto l’impegno finanziario notevole legato al nuovo progetto dei due campi da tennis con struttura fissa in legno lamellare – spiega il presidente Fulvio Campomori – pertanto abbiamo liberato Thomas Fabbiano, Adrian Menedez e Stefano Napolitano, puntando sul giovane cinese che si allena con Cristian Brandi all’accademia di Riccardo Piatti e sul gradito ritorno di Julian Ocleppo, uno dei Next Gen italiani più promettenti, ottimo elemento anche in doppio. Con lui e gli altri ragazzi confermati possiamo contare su un settore vivaio ben assortito, fondamentale per puntare ad ottenere la permanenza in categoria, principale obiettivo per una piccola realtà di provincia come la nostra, ora che finalmente stiamo per vedere realizzata la nuova struttura, in grado di soddisfare i regolamenti di un campionato di vertice come la A1 maschile. Voglio comunque ribadire come per il Circolo Tennis Massa Lombarda questo impianto era e resta una priorità per poter continuare a crescere con le proprie attività, a partire dal settore giovanile. Sarà infatti possibile, grazie alla nuova struttura, avere maggiori spazi e sicuramente più funzionali per incrementare la nostra attività sia del centro tecnico e sia della scuola tennis”.

Completano l’elenco degli atleti a disposizione i giocatori locali Ronny Capra, Filippo Albonetti, Andrea Ancarani, Federico Raimondi, Luca De Giovanni, Francesco Fabbri e Giovanni Zardi, oltre allo sloveno Enej Bonin. In attesa di conoscere la composizione dei quattro gironi in cui sono suddivise le 16 compagini partecipanti e il calendario della prima fase, si sa che il massimo campionato prenderà il via il 14 ottobre per concludersi il 18 novembre (poi le sfide per play-off e play-out). Invariata è la formula della competizione: la prima di ciascun gruppo accede ai play-off scudetto (semifinali andata e ritorno il 25 novembre e 2 dicembre, poi finale in sede unica l’8 e 9 dicembre), la seconda si assicura la permanenza in categoria, mentre terze e quarte si giocano i play-out per la salvezza in A1 (anche in questo caso 25 novembre e 2 dicembre)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *