IL CT Massa Lombarda in Serie A1 maschile parte pareggiando in casa con il Due Ponti Roma

Comincia con un pareggio casalingo la seconda avventura consecutiva nel massimo campionato a squadre del Circolo Tennis Massa Lombarda. Dodici mesi dopo lo storico esordio in serie A1 maschile, ancora una volta sui campi del Ct Villa Bolis, a Barbiano di Cotignola (sede degli incontri casalinghi), la formazione romagnola ha debuttato nel girone 3 all’italiana chiudendo sul 3-3 l’incontro con il Due Ponti Roma.

Il team capitanato da Michele Montalbini aveva chiuso i singolari in vantaggio per 3-1, grazie alle affermazioni dei due volti nuovi, il faentino Federico Gaio e lo spagnolo Enrique Lopez Perez, e del giovane Samuele Ramazzotti (ai danni del temibile e talentuoso Giulio Di Meo), mentre il 15enne Lorenzo Rottoli (classifica 2.5) ha ceduto in tre set al più quotato Lorenzo Abbruciati (2.3). Tuttavia il team targato Oremplast non ha poi saputo cogliere il punto del successo nei doppi, dove il duo formato dall’ex davisman Potito Starace e da Di Meo ha confermato la sua pericolosità imponendosi di misura, al champions tie-break (che sostituisce il terzo set), sulla coppia Gaio-Lopez Perez, mentre gli under Ramazzotti e De Bernardis non sono riusciti a sovvertire il pronostico contro Abbruciati-Teodori.

 

CT MASSA LOMBARDA-DUE PONTI ROMA 3-3

Enrique Lopez Perez (MA) b. Potito Starace (DP) 6-4 7-6(7)

Federico Gaio (MA) b. Federico Teodori (DP) 6-3 6-2

Samuele Ramazzotti (MA) b. Giulio Di Meo (DP) 6-2 6-3

Lorenzo Abbruciati (DP) b. Lorenzo Rottoli (MA) 7-6(4) 2-6 6-1

Potito Starace/Giulio Di Meo (DP) b. Enrique Lopez Perez/Federico Gaio (MA) 7-6(3) 3-6 10/5

Lorenzo Abbruciati/Federico Teodori (DP) b. Samuele Ramazzotti/Alessio De Bernardis (MA) 6-2 7-6(2).

 

“Dopo aver chiuso sul 3-1 i singolari speravamo sinceramente di portare a casa un successo pieno – riconosce in sede di commento il presidente Fulvio Campomori – però non ci ha detto bene l’abbinamento dei doppi. Ancora una volta abbiamo avuto la conferma che si tratta di una competizione all’insegna dell’equilibrio, dove basta poco per vedersi sfuggire di mano un punto e quindi una partita. Al di là di questo piccolo rimpianto, in questa giornata d’esordio abbiamo avuto risposte positive anche dai nostri giovani e credo che facendo ancora una volta leva sull’unione del gruppo possiamo raggiungere l’obiettivo della permanenza in questo campionato di vertice. In tal senso sarà importante, però, tornare con un risultato positivo da Schio domenica prossima dove ci sarà per noi anche l’insidia della superficie veloce, a cui siamo meno abituati rispetto agli avversari”.

 

Domenica 22 ottobre il Circolo Tennis Massa Lombarda affronterà infatti la prima trasferta del campionato, rendendo visita al Tennis Club Schio, formazione che nella giornata di apertura è stata sconfitta con un sonoro 6-0 sui campi del Tc Italia Forte dei Marmi, finalista della passata edizione del campionato. E’ comunque giusto evidenziare come la squadra veneta sia scesa in Versilia senza le punte di diamante della rosa, ovvero Lorenzo Giustino (1.10), Grega Zemlja (2.2) e Riccardo Ghedin (2.3), presenti molto probabilmente invece in occasione dell’esordio casalingo del team vicentino.

 

Sono 16 le formazioni partecipanti al massimo campionato, suddivise in quattro raggruppamenti: la formula della competizione prevede che la prima classificata di ciascun gruppo acceda ai play-off scudetto, la seconda si assicuri la permanenza in categoria, mentre terze e quarte saranno chiamate ai play-out per la salvezza.

 

 

CALENDARIO E RISULTATI DEL GIRONE 3

Prima giornata (15 ottobre)

Circolo Tennis Massa Lombarda – Due Ponti Ssd Roma 3-3

Tennis Club Italia Forte dei Marmi – Tennis Club Schio 6-0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *